Per questa verdura non esiste vocabolo italiano poiché è una verdura tipicamente campana.

In altre regioni italiane prendono il nome dei broccoli di rapa, ma non sono le stesse verdure.

Li ritroviamo sulle tavole da settembre a  marzo ma i migliori, con una vena appena amarognola, si gustano nei mesi più freddi.

I friarielli sono un ottimo contorno che si sposa con tutte le tipologie di carni, in special modo con quella di maiale e più precisamente ca sasicce (con la salsiccia).

Ingredienti

4 fasci di  friarielli

1 ½ dl  olio evo campano

1 spicchio d’aglio campano

1 peperoncino rosso piccante

Sale q.b.

Procedimento

Mondare  i friarielli recuperando le cimette e le foglie più tenere.

Lavare più volte e tuffare la verdura ancora grondante di acqua in una pentola capiente dove precedentemente abbiamo messo ad imbiondire l’aglio nell’olio . Aggiungere il sale ed il peperoncino poi lasciar cuocere a fiamma moderata facendo attenzione a non far attaccare la verdura al fondo della pentola.

Non  usare il coperchio altrimenti la clorofilla contenuta nei vegetali,  a causa dell’ossidazione, rende la verdura giallognola.

O’ friarielle

E che fatiche che me cuoste amato friariello! Tra a lavate e a pulezzate tenghe e mmane arruvinate! Per tre vote tagge tuffate rinte a vasche r’acque gelate, mo te lasce nu momento piglie l’aglie l’uoglie ca padelle e na vote che l’agge nfucate na sfriute tagge organizzate. Frie frie amato friariello o cuozze e’ pane che ficatielle  o cuozze e’ pane che sasiccielle, tenghe pronte affianche o tianiello e pe te fa ancore chiù aggraziatielle tagge fatte spusà nu puparuncielle.

Il friariello

Quanta fatica che mi costi amato friariello! Tra una lavata e una pulitura ho le mani rovinate! Per tre volte ti ho tuffato nella vasca di acqua gelata, mò ti lascio un momento e prendo aglio e olio con una padella e una volta che l’ho riscaldata, ti ho preparato una frittura. Friggi, friggi friariello, il cozzetto di pane con i fegatelli  o il pezzo di pane con le salsicette ho preparato  vicino alla pentola e per farti ancora più aggraziatino, ti ho fatto sposare un peperoncino.